Quali trattamenti medici esistono per le apnee notturne?

L’apnea ostruttiva del sonno (OSA) è una condizione curabile e un trattamento efficace può consentire di migliorare tutti gli aspetti della vita. La terapia aiuta a controllare i sintomi, sebbene nella maggior parte dei casi debba essere seguita per tutta la vita.

Sono disponibili molte opzioni terapeutiche in grado di mitigare i sintomi. Il vostro medico saprà consigliarvi quelle più adatte alla vostra situazione:

Ventilazione meccanica a pressione positiva continua (CPAP)

La ventilazione meccanica a pressione positiva continua (CPAP) rappresenta il trattamento standard(1) per l’apnea del sonno. Durante il sonno, il paziente indossa una maschera collegata a un generatore di flusso che fornisce un flusso d’aria continuo e mantiene le vie aeree aperte. Alcune versioni di CPAP includono degli umidificatori per eliminare i possibili effetti collaterali (secchezza nasale o mal di gola).(2)

La CPAP inizialmente può risultare fastidiosa e si potrebbe avere la tentazione di interromperne l’utilizzo. Tuttavia, le persone che riescono a resistere si adattano di solito rapidamente e ottengono un significativo miglioramento dei propri sintomi e della propria qualità della vita.(2) La CPAP non riduce solo il russamento e la stanchezza, ma anche il rischio di complicanze quali ad esempio le malattie cardiovascolari.(3)

Scopri di più sulla Cpap e sugli altri dispositivi disponibili in commercio per il trattamento delle apnee del sonno a questo link. 

Dispositivo MAD

Il MAD è un apparecchio intraorale simile a un paradenti. Viene a volte consigliato in caso di apnea del sonno lieve oppure come opzione quando la CPAP non è ben tollerata. Il MAD è progettato per far avanzare leggermente la mandibola e la lingua in modo da aumentare lo spazio nella parte posteriore della gola e compensare così il restringimento delle vie aeree, causa del russamento.(2)

Il MAD potrebbe non essere adatto in caso di problemi dentali.(2) È bene rivolgersi al proprio dentista per verificare che i denti siano in grado di supportare questo tipo di trattamento e che questa sia la soluzione giusta per la propria situazione.

 

Intervento chirurgico

Il ricorso all’intervento chirurgico è limitato solo a circostanze specifiche e richiede il parere di uno specialista. Non viene consigliato come soluzione di routine poiché espone al rischio di complicanze più gravi e deve essere considerato come eventualità estrema nel caso in cui altri tipi di trattamento si siano rivelati inutili.(2)

Per il trattamento dell’apnea del sonno sono disponibili diverse soluzioni chirurgiche:(2)

●      Tonsillectomia: asportazione delle tonsille

●      Adenoidectomia: asportazione delle adenoidi

●      Tracheostomia: inserimento di un tubo direttamente nel collo e nella trachea per consentire la respirazione

●      Chirurgia bariatrica: riduzione delle dimensioni dello stomaco finalizzata alla perdita di peso e alla facilitazione della respirazione

●      Uvulopalatofaringoplastica: asportazione del tessuto in eccesso nella gola per allargare le vie aeree (sempre meno praticata al giorno d’oggi)

 

Prima di dare avvio al trattamento, il medico fornirà dei consigli in relazione ai fattori di rischio connessi allo stile di vita. Nella maggior parte dei casi di OSA tali consigli riguardano:(2)

●      Perdita di peso

●      Abbandono dell’abitudine al fumo

●      Riduzione del consumo di alcol, in particolare prima di andare a dormire

●      Eliminazione di sedativi e sonniferi

●      Posizione sul fianco e non supina durante il sonno

 

Fonti:

(1) Clinical Guidelines for the Manual Titration of Positive Airway Pressure in Patients with Obstructive Sleep Apnea, Positive Airway Pressure Titration Task Force of the American Academy of Sleep Medicine, Journal of Clinical Sleep Medicine, Vol. 4, No. 2, 2008

(2) Obstructive Sleep Apnoea - information prescription, www.nhs.uk

(3) Sleep Apnea and Cardiovascular Disease – AHA/ACCF Scientific Statement. Sommers and al. Circulation 2008; 118:1080-1011

Se volete saperne di più…