Apnee notturne e invalidità: cosa fare?

Apnee notturne e invalidità

Per alcune malattie respiratorie è possibile chiedere l’invalidità. Tra queste rientra l’OSAS, cioè la Sindrome delle Apnee Ostruttive. Questo disturbo del sonno infatti può provocare durante il giorno sonnolenza e mancanza di concentrazione, con un aumento del rischio di incidenti. Proprio per questa ragione, si può inoltrare la domanda per godere di alcune agevolazioni.

Cosa fare

Chi ha il sospetto di soffrire di OSAS deve fissare un appuntamento con uno specialista di medicina del sonno.   

Senza una diagnosi infatti non è possibile avviare la pratica.

Con il referto dello specialista che accerta di soffrire di OSAS, il grado di gravità e l’esistenza di problemi nelle ore diurne, bisogna rivolgersi al proprio medico di medicina generale per avviare la pratica all’INPS per via telematica. Si tratta di un vero e proprio questionario dove vengono indicati i dati del paziente e la malattia per la quale viene inoltrata la domanda di invalidità, in questo caso l’OSAS.

Il paziente riceve a casa propria un avviso da parte dell’INPS con un numero di pratica: deve quindi rivolgersi a un CAF per concludere le operazioni burocratiche e ritirare la sua copia della pratica.

A questo punto si deve attendere l’invito da parte dell’INPS con il giorno, l’ora e il luogo dove recarsi per la visita con la Commissione medica preposta. Il giorno dell’appuntamento è necessario portare con sé tutta la documentazione, compresa la diagnosi di OSAS rilasciata dallo specialista. La visita consiste di solito in un colloquio con i medici che fanno parte della commissione.

La comunicazione arriva a casa del paziente: se la Commissione ha dato parere positivo, si ottiene un grado di invalidità determinato in base a una tabella approvata con decreto del Ministero della salute.

Che cosa significa

Nel caso di OSAS mediamente il grado di invalidità è fino al 40%. Significa che è possibile ottenere gratuitamente ausili protesici come la CPAP, acronimo di Continuous Positive Airway Pressure. Si tratta di un particolare apparecchio che eroga aria: in questo modo mantiene le vie aeree aperte, evitando così il collassamento delle vie aeree superiori e il rischio di incorrere in apnee.  La respirazione quindi ritorna regolare durante le ore notturne e di giorno si risolvono le pericolose crisi di sonnolenza e i problemi di attenzione.